METODO CLASSICO EXTRA BRUT

Anni Venti

“…color dorato, si riconoscono tutte le caratteristiche del vitigno Greco…Note finale di arancia amara e mandorla…”

Denominazione:
Greco di Tufo DOCG
Metodo Classico Extra Brut
Vitigno: 100% Greco
Ubicazione vigneti: Vigneto Laure, Tufo, frazione di San Paolo
Esposizione ed altitudine:
Sud, Sud Ovest 300mt s.l.m.
Natura del terreno: zolfo, argilla e calcare
Allevamento della vite: Spalliera Guyot

 

Densità di piantagione: 3.000 piante per ettaro
Età media della vite: 20 anni
Resa per ettaro: 60 quintali per ettaro
Vendemmia: Fatta a mano a metà Ottobre
Quantità media bottiglie: 3.000
Formato della bottiglia:  0,75 l
Grado alcolico: Generalmente 13°
Temperatura di servizio: 8 – 10 °C

Tecniche di vinificazione:
Fermentazione alcolica e trasformazione malolattica in vasche di acciaio a temperatura controllata.
Metodo classico. Allevato su fecce in bottiglia per 36 mesi.

Descrizione organolettica:

Color dorato con bolle fini e persistenti.
Al naso, c’è una dominante di frutta secca, noce e mandorla. Il vino è corposo al palato
e si riconoscono tutte le caratteristiche del vitigno Greco, specialmente quel Greco del comune di Tufo. In finale, un intreccio di arancia e mandorla amara.

Abbinamento:

Il vino è sufficientemente strutturato per essere bevuto con piatti complessi di pesce, nonché delicate carni bianche. Ideale anche con la nostra tradizionale pizza.

Curiosità:

Dalla fine dell’ottocento a meta anni trenta, le Cantine di Marzo hanno venduto grandi quantità di vino sfuso alla Francia,
la cui viticoltura era stata distrutta dalla Fillossera. I contatti stabiliti con importatori e viticoltori francesi diedero l’idea di fare uno spumante a base di Greco. Nel 1926, uscì la prima bottiglia di Greco di Tufo Spumante.

Temperatura di servizio: 8-10 °C

Acquista qui!